11 Anni di Serie A – le vostre domande

CI SIAMO!

L’attesa è finita e al contempo perdonate il ritardo con cui arriviamo alla fine a soddisfare (quasi) tutte le vostre curiosità numeriche sul Sassuolo calcio in questi 11 anni di serie A.

I numeri c’erano più o meno tutti, ma per alcune domande è stato necessario scovare partita per partita statistiche comunque abbastanza interessanti, per cui dai… ne è valsa la pena!

Cominciamo quindi con un piccolo aggiornamento di quanto visto lo scorso anno con lo special dei 10 anni di serie A (li trovate qui, qui e qui).

Sassuolo lascia la Serie A dopo 570 gol fatti e 670 subiti, esattamente un -100 di differenza reti che già spiega bene l’epopea: 517 punti conquistati in totali (tra cui 3 tolti per questioni extra-campo contro il Pescara) che portano ad una media di 1,36 punti a partita, 1,5 gol fatti e 1,76 subiti.

Avrete ben presente anche il nostro goleador, Domenico Berardi, che è arrivato a 122 reti. In totale sono 135 i giocatori schierati e 73 quelli in gol.

Le squadre affrontate 35, di cui 10 tutti gli anni. Gli allenatori affrontati 80 precisi precisi mentre i nostri sono stati ufficialmente 8, in ordine di presenze: Di Francesco, De Zerbi, Dionisi, Iachini, Bucchi, Ballardini, Malesani e Bigica.

Per qualsiasi altro approfondimento siamo a disposizione per quanto possibile, ma ora è il momento di cominciare dalle vostre domande, cominciando dalle stories su Instagram!

Meglio Sassuolo con il centrodestra o centrosinistra?

Questa era la domanda più “scomoda” perché ben lungi l’Occasionale a schierarsi, specialmente con le elezioni in vista. Ora che il popolo si è espresso possiamo svuotare il sacco.

Il Sassuolo ha visto due cambi giunta nei suoi undici anni: il primo anno di serie A con il centrodestra, i successivi 5 con il centrosinistra e poi altri 5 con il centrodestra.

Le medie favoriscono il centrosinistra con 1,29 punti, 1,26 gol fatti e 1,46 subiti. Peggio invece con il centrodestra con soli 1,19 punti e 1,72 gol subiti, ma almeno 1,45 gol segnati.

Al centrodestra si imputa poi sia la promozione che la retrocessione, vedremo se il nuovo corso porterà cambiamenti sportivi. Ma ci accontentiamo dello stadio.

Partita con più tifosi? E quella con meno?

I record non sono cambiati e nel massimo appartengono entrambi all’Inter. La partita con più tifosi in casa è la storica Sassuolo-Inter 0-7, fuori invece è Inter Sassuolo del 13 Maggio 2023, con 71246 spettatori finita 4-2 sempre per i nerazzurri.

Perla rara il commento di 90°minuto

Per la partita con meno pubblico, sarebbe Sassuolo Sampdoria del 28 Agosto, con 3309 tifosi causa restrizioni covid (all’epoca il massimo consentito era 5.000 persone allo stadio). Senza restrizioni (sia covid che strutturali) è stata Chievo Sassuolo del 2 Novembre 2014 con 5.500 spettatori al Bentegodi.

Allenatore con media punti peggiore e migliore?

Nonostante la mancata qualificazione, è stato Roberto De Zerbi con 1,37 punti a partita ad avere la migliore media. Sono invece Malesani e Bigica i due tecnici ad aver chiuso a 0 punti. Prendendendo in considerazione un “minimo” di 10 partite allora sarebbe Bucchi con 0,79 di media.

Quanti gol stranieri e italiani?

410 gol italiani, 143 stranieri.

Da questi mancano 17 autogol che se vogliamo guardare il pelo nell’uovo si dividono tra 7 italiani e 10 stranieri.

La nazionale che ha segnato più gol con la maglia del Sassuolo dopo l’Italia?

Questa è proprio una di quelle domande che ha richiesto tempo e che è stato opportuno aggiornare da poco perchè la nazionale ad aver realizzato più gol con i giocatori del Sassuolo è proprio l’Albania grazie al quarto gol di Nedim Bajrami. Proprio quello contro l’Italia.

Segue la Turchia con un gol di Muldur e uno di Ahyan, poi due gol per il Ghana (Boakye) per la Guinea Equatoriale (Obiang) e per San Marino (Andy Selva). A un gol Costa d’Avorio con Boga, Australia con Carl Valeri e Slovenia con Dejan Lazarevic.

Siamo andati un po’ indietro nel tempo perchè meritava.

Come segna il sassuolo? Destro? Sinistro? Testa?

Anche questa ha richiesto parecchio tempo nonchè snocciolamento.

Il Sassuolo segna praticamente tanto di sinistro quanto di destro, soprattutto grazie a un certo D.B., ma anche per Simone Zaza e Ciccio Caputo che non disdegnavano il mancino. Per la precisione 257 gol sono stati fatti di destro (45%) e 237 di sinistro (42%). Rimangono poi 69 gol di testa (12%) e 7 gol realizzati con “altre parti del corpo”.

In confronto a quelli subiti, come dicevamo abbiamo una maggior incidenza del sinistro e una minore dei gol di testa. Dati che confermano la sensazione di una squadra poco fisica e più di gioco.

Punti fatti/abitanti delle città?

La domanda si presta a due interpretazioni: si intende in totale o a stagione?

La grande discriminante poi è il quartiere di Chievo: la città di Verona avrebbe 255 mila abitanti ma il quartiere Chievo ne ha soli 4.500 e Wikipedia ne riporta informazioni separate. Abbiamo così deciso di omaggiarlo.

Facendo una media punti ogni mille abitanti, il Sassuolo ha ottenuto in questi anni oltre 12 punti ogni 1.000 abitanti ed è secondo solo al Chievo con la stratosferica media di 51 punti ogni mille. Seguno Empoli e Atalanta di poco sotto al 6 e ultimo il Venezia con 0,108 punti ogni mille lagunari.

Se guardiamo ogni stagione a se, il Chievo vincerebbe 6 scudetti, il Sassuolo 4 e il Frosinone 1, l’ultimo. Ad ogni modo il Sassuolo sarebbe tra le prime due squadre tutti e 11 gli anni.

Kilometri percorsi da un tifoso per seguire ogni partita?

Considerando le andate e i ritorni, approssimando la città e non lo stadio, sono stati 139.238 km per le trasferte e 10.000 per andare 209 volte al Mapei in casa: totale circa 150 mila km, vale a dire la distanza dell’Equatore per quasi quattro volte.

Con una media di 60 km/h significano 2.500 ore di viaggi, cioè 104 giorni interi.

Non sono quelli effettivi, ma quelli teorici, dal momento che durante il periodo covid le partite sono state a porte chiuse e/o a capienza ridotta. Ad ogni modo se vi sembrano tanti, ricordatevi che i calciatori se li sono fatti tutti.

Chi ha segnato il primo gol in Europa?

Ovviamente Berardi, nel 1-1 al Lucerna del 28 Luglio 2016.

C’è chi considera invece il gol di Lirola contro il Bilbao ai gironi come il primo.

Sbaglia.

Difensore con media voto più alta?

Forse con qualche sorpresa, ma non troppo, si tratta di Merih Demiral. Una sola stagione (anzi mezza) per una media voto di 6,29 e addirittura una fantamedia di 6,61!

Questo facendo ovviamente fede ai voti di Fantagazzetta e Fantacalcio.

Giocatore con più gol di testa?

Abbiamo due parimerito. Uno è Domenico Berardi con 5 gol, che forse non vi aspettavate ma parliamo dopotutto di meno del 4% di tutti i suoi gol. Pari a lui e con incidenza maggiore c’è Gian Marco Ferrari, che dei suoi 7 gol totali ne ha realizzati appunto 5 di testa. 

Sono in tutto 32 i giocatori che hanno realizzato un gol di testa.

Quanti calci piazzati sono finiti fuori?

Purtroppo questa è difficile se non impossibile. Sappiamo che i tiri da punizione sono stati in tutto 313 e che solo 14 si sono tradotti in gol diretti e 20 come gol derivanti da calcio piazzato (ad esclusione di angolo). Rimangono quindi 279 punizioni di cui non sappiamo nulla.

Quanti calci d’angolo battuti hanno rimbalzato prima dell’area piccola?

Questa invece è proprio impossibile. Anche qui possiamo fare il ragionamento di massima per cui 1.782 angoli battuti sono diventati 44 gol per un’efficacia del 2%.

Nemmeno però una visione completa degli highlights consente di verificare, dopotutto sono proprio le azioni che non rientrano. Se avete oltre 34 mila minuti di tempo potete provare a rivederle tutte.

Numero di cleansheet

Sono stati 83 in tutto. Credevate meno eh?

Tolti i gol di Berardi, quanti gol di mancino?

Dei 233 gol di sinistro, Berardi ne ha realizzati ben 104 quindi senza di lui sarebbero solo 129. L’incidenza (su 432 gol senza di lui) passerebbe così dal 42% al 29%!

Impressionante anche qui.

Giocatore con la media gol più bassa?

Tolti ovviamente i portieri e chi non ha mai fatto gol, se intendiamo la media a minuto allora è Jeremy Toljan, con un solo gol in 9.830 minuti giocati per una media di 0,0001017 gol al minuto.

Giocatori con una presenza in A passati da Sassuolo?

135 giocatori che hanno giocato in A con anche il Sassuolo, poi altri 15 che hanno disputato serie minori in neroverde negli ultimi anni e poi sono arrivati in A: totale 150.

Gli elementi che sono arrivati in A “senza il Sassuolo” sono: Boakye, Bassi, Gianluca Sansone, Isaac Cofie, Dermaku proveniente dal vivaio, Bocchetti (Antonio, cugino di Salvatore), Walter Bressan, Bastrini, Andrea Poli, Francesco Della Rocca, Marco Andreolli, Benassi (Massimiliano, non Marco), Michael Agazzi, Sforzini e Gianni Munari.

A questi però potremmo aggiungere anche calciatori che vengono prima dell’ “era Wikipedia” e che sono: Otello Zironi, Antonio Carnevali (non quello), Guido Corbelli, Angelo Ottani, Giorgio Mariani e Giancarlo Corradini.

Under18 che hanno giocato in A con la maglia del Sassuolo?

Sono in 15 ad aver esordito con 18 anni o meno in maglia neroverde e in questi anni, il primo è stato Domenico Berardi, l’ultimo Luca D’Andrea. Il più giovane Stefano Piccinini a soli 16 anni.

L’elenco completo vede: Luca D’Andrea, Brian Oddei, Isaac Karamoko, Stefano Turati, Giacomo Manzari, Stefano Piccinini, Giacomo Raspadori, Nicholas Pierini, Gianluca Scamacca, Pol Lirola, Claud Adjapong, Leonardo Fontanesi, Domenico Berardi, Antonio Sanabria ed Ettore Gliozzi.

Il risultato che capita più spesso?

L’1-1 è capitato 50 volte. Se mettiamo insieme risultati in casa e fuori casa allora è il 2-1 contro o a favore, capitato per 74 volte (quasi una ogni 5 partite).

La partita dove ha preso più gol? E quella dove ne ha fatti di più?

Ovviamente i 3 7-0 subiti da Inter e Juve, Sassuolo-Cagliari è invece finita 6-2 con il record nostro di gol segnati.

Ha segnato di più la fascia dx o sx?

Se intendiamo la provenienza del tiro il dato è difficile da controllare, ma se invece intendiamo il ruolo del calciatore allora l’approssimazione è molto facile. Dal momento che 

Berardi ha segnato più di Politano, Boga e Sansone messi assieme, abbiamo un vincitore.

Giocatore che ha toccato più palloni in assoluto? 

Gianmarco Ferrari ha toccato 12.385 volte il pallone, più di Consigli e Berardi e nonostante abbia disputato solo 6 stagioni in neroverde contro le 10 e 11 degli altri due.

Il giocatore meno tempo in campo?

Isaac Karamoko, con un solo minuto in campo, valido certamente per farlo entrare nella storia.

Il minuto di partita con più gol segnati e quello con più gol subiti

13 gol fatti al 66esimo, 14 subiti all’83esimo. perchè? Mah.

Visto lo smazzo di segnarsi tutti i minuti sappiate che sì, il Sassuolo ha subito e segnato almeno un gol in ogni minuto e che ha segnato 266 gol e subito 322 gol nel primo tempo, mentre nel secondo sono stati 304 quelli segnati e 348 i subiti.

Abbastanza pari.

Partita con più falli e più ammoniti del Sassuolo

Il più classico degli Empoli Sassuolo del 4 Ottobre 2015, con ben 25 falli commessi da una banda di scalmanati (significa un fallo ogni 4 minuti).

Invece è Cagliari Sassuolo giocata a dicembre 2023 ad avere il record con 7 cartellini gialli ricevuti dai neroverdi (uno doppio e quindi rosso indovinate per chi).

Quanti cartellini rossi e gialli hanno preso in tutto?

Parliamo di 1.007 cartellini gialli e 70 rossi ricevuti. A media di 418 partite, che è più utile, sono 2,4 gialli a partita e un rosso ogni 6 partite circa.

Età media complessiva degli 11 anni?

Considerato quelli che hanno giocato almeno 45 minuti (altrimenti avremmo una media a dir poco distorta dagli esordi brevi), la media è di 25,9 anni.

Media punti contro le prime 6 e contro le ultime 6

Qui purtroppo ci sarà delusione.

Infatti abbiamo realizzato una media di 1,73 punti contro le ultime 6 ogni stagione, mentre siamo arrivati a  0,79 punti contro le prime 6 in ogni stagione.

Possiamo quindi dire statisticamente che la fama di “ammazzagrandi” non è del tutto supportata dai numeri, anche se 0,79 punti contro le migliori sei squadre non sono comunque da buttare via. Dopotutto è la media di Bucchi.

In quale stagione ha preso più pali e traverse?

Fu la stagione 21/22 che vide ben 15 legni colpiti su 64 gol fatti. Nella stagione 16/17 furono invece ben 24 quelli subiti!

In totale il Sassuolo ha preso 114 pali e traverse, mentre ne ha subiti 159.

Quanti fuorigioco?

Anche questo è un numero sorprendente. Spesso consideriamo i fuorigioco come qualcosa di inutile a livello statistico perchè dopotutto sono errori che non portano a nulla, se non veri e propri falli. Ma su questo il Sassuolo può illuminare.

In 11 stagioni ci sono stati 654 episodi di fuorigioco, cioè una media di 59 a stagione, ovvero 1,5 a partita. Se vi sembra poco è perchè è incredibilmente poco.

Il Sassuolo ha fatto segnare decisamente pochi picchi su questa statistica, e considerando che in mezzo c’è stato anche l’avvento del VAR ha senso guardare la classifica con le altre squadre. Per due anni è arrivato 12° e nel 18/19 è stato 8° in A per questo dato, ma poi abbiamo un 17°posto, due 18°, ben quattro 19° posti e, udite udite, gli ultimi due anni di serie A il Sassuolo è stato ultimo.

Chiude la stagione 23/24 con soli 26 fischiati, cioè molto meno di uno a partita. Di gran lunga il numero più basso tra tutte le squadre degli ultimi 11 anni, ovvero da quando è in serie A.

Squadra con media punti più alta e più bassa?

Abbiamo sempre vinto contro Venezia, Carpi, Brescia e Pescara. Se prendiamo le squadre contro cui abbiamo giocato almeno 3 stagione, allora 2,33 punti contro la SPAL.

Sempre perso invece in A contro il Livorno,  e abbiamo fatto un solo punto con il Monza. Se allarghiamo anche qui il discorso alle squadre incontrate per più di tre stagioni ecco arrivare 0,6 punti contro la Juve.

Scansuolo.

Quanti rigori ha concesso Ferrari?

Ben 7, ed è effettivamente il primatista di tutti questi anni, il giocatore del Sassuolo che ha causato più rigori in assoluto.

Secondo Consigli con 4 che “paga” l’essere appunto portiere spesso in uscita solitaria.

—————————————————————————————-

Passiamo ora alla SEZIONE COMMENTI che ha riservato non poche chicche.

—————————————————————————————-

Gol segnati in fuorigioco?

Purtroppo su questo numero non c’è certezza visto che non è riportato. Con un conteggio “manuale” ne possiamo contare 15 da quando è arrivato il VAR, cioè dalla stagione 17/18.

Su questa statistica c’è però una partita “principe”. Ricorderete forse Napoli Sassuolo post covid il 25 Luglio 2020, vinta due a zero dai partenopei. In quella partita ci sono stati 4 gol annullati al Sassuolo, due a Djuricic, uno a Caputo e uno a Berardi.

Attualmente è il record in serie A.

Punti fatti con obiang e con lopez?

Domanda per palati fini, soprattutto perchè ha fatto notare che i due sono partiti titolari assieme solo 4 volte in questi 5 anni. Obiang è infatti arrivato nel 19/20, mentre Lopez l’anno seguente andando però in prestito in questo ultimo anno. Dal loro arrivo la media punti è salita da 1,22 a 1,24 quindi pochino.

Dall’arrivo di Obiang, senza di loro in campo la media è stata di 1,23, con entrambi in campo di 1,25. Il dato grosso infatti è che con il solo Obiang titolare la media è stata di 1,11 mentre con Lopez di 1,38. Vittoria netta del francese.

Quanti pali?

114 presi e 159 subiti, solo nel 17/18 ne abbiamo presi di più noi di quanti subiti.

Età media di tutti i giocatori in gol

Approssimando all’anno in corso della stagione anche qui, arriviamo ad una media di 24,9 anni che se vi ricorderete è inferiore di un anno esatto a quella dei giocatori schierati.

Questo rende l’idea di come il Sassuolo non punti sui giovani in tutto e per tutto, ma che abbia più gol giovani rispetto a quanti schierati e che quindi ci sia una correlazione ovvia: il Sassuolo punta sui giovani in attacco, mentre in difesa ha sempre tenuto un’età più alta.

Squadra con cui il Sassuolo ha ottenuto la vittoria più larga

Si tratta in entrambi i casi di un 5-0, uno contro la Salernitana e uno contro il Genoa che forse vi ricorderete meno.

Media punti con e senza berardi

E questa è la statistica regina.

Chiudiamo questi 11 anni con 295 partite con Berardi titolare e 21 con un suo subentro. Ne conseguono 102 partite senza di lui che su 418 partite sono quasi una ogni quattro senza.

La media punti con lui è di 1,37 mentre senza di lui scende a 0,88. I gol fatti sono 1,46 con lui e 1,09 senza, quelli subiti passano da 1,54 con lui a 1,78 senza.

In pratica con Berardi 100% una stagione si concluderebbe con 52 punti, 55 gol fatti e 58 subiti. Senza parliamo di 33 punti, 41 gol fatti e 68 subiti.

Senza Berardi saremmo retrocessi praticamente ogni anno.

Media punti a sansiro confrontata con Milan e Inter

Anche questa domanda ha in nuce quell’idea per cui contro le big siamo andati fortissimo, ma andiamo ad esaminarla.

A San Siro, quindi solo nelle 22 partite giocate lì, il Sassuolo ha avuto una media punti di 1,41 passando dal 1,27 contro il Milan all’1,55 contro l’Inter.


Di contro però il Milan in questi 11 anni ha tenuto una media casalinga di 1,91 punti mentre l’Inter addirittura del 2,09. Quindi il Sassuolo è sotto di parecchio.

Una media di 1,41 punti è comunque clamorosa considerando che la Juventus ad esempio ha una media di 1,26 punti. Se il Sassuolo giocasse 38 partite come a Sansiro arriverebbe a 53 punti in stagione.

Un fattore più vincente di Berardi.

Quante partite perse dopo l’85?

Considerato che abbiamo subito 86 gol dopo il minuto 85 (cioè il 12% delle reti in quello che dovrebbe essere il 5% del tempo rimanente anche se poi i recuperi allungano sempre) le partite PERSE a causa di gol subiti da lì in poi sono in tutto 28.

Parliamo del 6% di tutte le partite disputate e del 16% di tutte le sconfitte. Non è un numero così esorbitante se pensiamo che si tratta di 28 punti persi in tutto, ma comunque non da trascurare. Interessante il dato per stagione.

5 debacle per Di Francesco di cui 3 nella stagione 15/16 e solo una l’anno della salvezza. Una sconfitta subita da Bucchi (Cagliari) e una da Iachini (Bologna). Per De Zerbi in tutto sono state invece 9 (su 38 sconfitte in generale).

Per Dionisi il dato è record e arriva a 12 partite: una sconfitta su quattro per Dionisi è arrivata dopo l’85!

Le squadre “nere” sono state Cagliari, Empoli e Genoa, tutte con 3 sconfitte subite da gol nei minuti finali.

Personalmente la più brutta è stata il Torino.

Come ci siamo piazzati l’anno in cui abbiamo fatto più gol? E l’anno in cui ne abbiamo subiti di meno?

E come ha chiuso il bilancio quell’anno?

Doppia domanda dal sapore polemico.

La stagione 19/20 abbiamo fatto 69 gol e siamo arrivati 8° a ben 11 lunghezze dal Napoli (51 punti finali). Considerando il bilancio chiuso al 31/12/20 (il Sassuolo non chiude il bilancio a fine stagione ma a fine anno) il risultato netto è stato di  -1.7 Milioni.

Una perdita su cui non può che pesare l’effetto covid però.

Invece l’anno che abbiamo subito meno gol è stato il 15/16 con solo 40 gol, e il piazzamento in Europa al sesto posto con 61 punti totali.

Al 31/12/16 il bilancio ha segnato +3.7 Milioni in utile complessivo.

Ne consegue, se è questa l’assunzione di partenza, che l’anno con la miglior difesa è stato più virtuoso che quello con il maggior attacco. Ma su questo sentiamo di metterci un bell’asterisco causa pandemia e numerosi fattori di bilancio.

Quante partite senza tressoldi in campo abbiamo vinto o pareggiato?

Consideriamo solo il periodo dal suo arrivo in poi, ovvero da Gennaio 2021: due stagioni e mezzo.

In questo periodo la media del Sassuolo è 1,07 (prima del suo arrivo è 1,29) e quando Ruan è titolare scende a 0,92. Curiosamente, 1,09 quando non è sceso in campo, ma soprattutto 1,32 quando è subentrato. Una media a dir poco folle.

Gol subiti dopo il 90

Una marea, esattamente 56 gol che su 670 subiti sono il 7%! Se consideriamo un totale di 418 partite disputate significa che una partita ogni 7 ha visto il Sassuolo subire un gol dopo il 90!

I primi dieci marcatori

Molto facile, ma giusto tributare gli onori a:

  1. Domenico Berardi con 122 reti;
  2. Francesco Caputo con 32;
  3. Grégoire Defrel con 30;
  4. Simone Zaza
    Matteo Politano con 20;
  5. Jeremie Boga
    Giacomo Raspadori con 18;
  6. Nicola Sansone con 17;
  7. Hamed Junior Traorè
    Gianluca Scamacca
    Andrea Pinamonti tutti e tre con 16;